Catasto Rifiuti
´╗┐

Monitoraggio dei costi sostenuti dai comuni per la gestione dei rifiuti urbani e assimilatiIl Centro Nazionale per il ciclo dei rifiuti dell'ISPRA, effettua annualmente il monitoraggio dei costi sostenuti dai comuni per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati.
Al fine di acquisire le informazioni necessarie è stato predisposto un apposito questionario, rivolto esclusivamente ai soggetti istituzionali, che pu├▓ essere scaricato dal presente sito.

Vai alla pagina del questionario

18/01/2018
Pagine costi
Disponibili on line i dati sui costi di gestione dei servizi di igiene urbana
Gli indicatori analizzati e pubblicati sono:
  • costi annui pro capite e per chilogrammo di rifiuto relativi alla gestione dei rifiuti urbani differenziati;
  • costi annui pro capite e per chilogrammo di rifiuto relativi alla gestione dei rifiuti urbani indifferenziati;
  • costi annui pro capite e per chilogrammo di rifiuto relativi alla gestione totale dei rifiuti urbani.
Per accedere alle pagine sui costi di gestione dei rifiuti urbani: Rifiuti urbani >> Costi Gestione RU

24/11/2017
Pagine gestione
Aggiornate le pagine sulla gestione dei rifiuti urbani e l'intera sezione dei rifiuti speciali
Le pagine sulla gestione dei rifiuti urbani e l'intera sezione dei rifiuti speciali sono state arricchite di nuovi grafici.
La parte relativa alla gestione dei rifiuti urbani è stata, inoltre, implementata con specifiche pagine contenenti i dati regionali ripartiti per tipologia impiantistica: compostaggio, trattamento integrato aerobico e anaerobico, digestione anaerobica, trattamento meccanico biologico (TMB), incenerimento, coincenerimento, smaltimento in discarica.
Per accedere alle nuove pagine sulla gestione dei rifiuti urbani: Rifiuti urbani >> Gestione RU >> Dettaglio regionale >> Regione

31/10/2017
Rapporto Rifiuti Urbani 2017
Pubblicata la XIX edizione del Rapporto Rifiuti Urbani
Contenuti del Rapporto:
  • contesto europeo,
  • produzione e raccolta differenziata dei rifiuti urbani,
  • gestione dei rifiuti urbani,
  • imballaggi e rifiuti di imballaggio, monitoraggio,
  • analisi e valutazioni economiche del sistema tariffario,
  • valutazione dei costi di gestione dei servizi di igiene urbana,
  • pianificazione territoriale,
  • appendice con i dati regionali di dettaglio sulla produzione e gestione dei rifiuti urbani

Ultimi aggiornamenti dei dati sui rifiuti urbani e speciali
Ultimi aggiornamenti dei dati di produzione e raccolta differenziata: ottobre 2017.

Ultimi aggiornamenti dei dati di gestione dei rifiuti urbani: ottobre 2017.

Ultimi aggiornamenti dei dati sui costi di gestione dei rifiuti urbani: ottobre 2017.

Ultimi aggiornamenti dei dati di produzione dei rifiuti speciali: luglio 2017.

Ultimi aggiornamenti dei dati di gestione dei rifiuti speciali: luglio 2017.

Il Catasto dei rifiuti è stato istituito dall'articolo 3 del decreto legge 9 settembre 1988, n. 397, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 1988, n. 475. L'articolazione e le funzioni del Catasto sono individuate dall'articolo 189 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. L'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) ha organizzato il Catasto per via informatica, attraverso la costituzione e la gestione del Catasto telematico (articolo 22 del decreto ministeriale 30 marzo 2016, n. 78).
Il Catasto telematico intende assciurare un quadro conoscitivo completo e costantemente aggiornato.

Elenco Nazionale Autorizzazioni e Comunicazioni
Ai sensi degli artt. 208, 209, 211, 213 e 214 del d.lgs. n. 152/2006 e del D.M. n. 78 del 30 marzo 2016, le amministrazioni competenti al rilascio delle autorizzazioni ordinarie ed in procedura semplificata sono tenute a trasmettere le relative informazioni al Catasto dei rifiuti, attraverso il Catasto telematico e secondo gli standard concordati con Ispra.
Le suddette informazioni sono inserite dall'Istituto in un elenco nazionale accessibile al pubblico. Tale elenco è liberamente consultabile nel presente sito.

Vai alla sezione


Banche dati sui Rifiuti Urbani e sui Rifiuti Speciali
Ai sensi dell'articolo 189, comma 1 del d.lgs. n. 152/2006, il Catasto dei rifiuti è organizzato in una Sezione nazionale (che ha sede presso l'ISPRA) e in Sezioni regionali o delle Province autonome di Trento e di Bolzano (presso le Agenzie regionali e delle Province autonome per la protezione dell'ambiente).
Il Catasto dei rifiuti assicura un quadro conoscitivo completo e costantemente aggiornato in materia di produzione e gestione dei rifiuti urbani e speciali.
I dati sono acquisiti dall'Istituto grazie al contributo delle sezioni regionali del Catasto e, in generale, di tutti i soggetti pubblici detentori dell'informazione nonché attraverso il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) e sono elaborati e pubblicati con cadenza annuale ai sensi dell'articolo 189, comma 6 del d.lgs. n. 152/2006. Le informazioni di dettaglio sulle tipologie di dati disponibili on-line sono riportate nelle specifiche sezioni del sito.

Vai alla sezione Rifiuti Urbani

Vai alla sezione Rifiuti Speciali