Catasto Rifiuti
Produzione e gestione dei rifiuti spceiali - Catasto Nazionale Rifiuti - ISPRA
Home >> Rifiuti Speciali

Banche dati sui rifiuti speciali

Le banche dati sui rifiuti speciali (RS) del Catasto nazionale contengono le informazioni sulla produzione Banche dati e gestione Banche dati sino al dettaglio regionale.

Ciclo gestione rifiuti speciali Ai sensi della normativa vigente, i rifiuti sono classificati, secondo l'origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali e, secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi. Sono definiti rifiuti speciali (si veda articolo 184 del d.lgs. n. 152/2006):
    a) i rifiuti da attività agricole e agro-industriali, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2135 del Codice civile;
    b) i rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione, nonchè i rifiuti che derivano dalle attività di scavo, fermo restando quanto disposto dall'articolo 184-bis del d.lgs. n. 152/2006 relativo ai sottoprodotti;
    c) i rifiuti da lavorazioni industriali;
    d) i rifiuti da lavorazioni artigianali;
    e) i rifiuti da attività commerciali;
    f) i rifiuti da attività di servizio;
    g) i rifiuti derivanti dalla attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi;
    h) i rifiuti derivanti da attività sanitarie.

Uno schema semplificato del ciclo di gestione dei rifiuti speciali (RS) è riportato in figura.

I dati sulla produzione e gestione degli RS sono elaborati e pubblicati annualmente da ISPRA. Per maggiori informazioni sulla navigazione dei dati si può fare riferimento alla pagina Guida alla navigazione Banche dati.



Informativa sull'utilizzo dei Cookie

Area riservata

Accessi al sito