Catasto Rifiuti
´╗┐
» IN PRIMO PIANO
Monitoraggio dei costi sostenuti dai comuni per la gestione dei rifiuti urbani e assimilatiIl Centro Nazionale per il ciclo dei rifiuti dell'ISPRA effettua annualmente il monitoraggio dei costi sostenuti dai comuni per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati.
Al fine di acquisire le informazioni necessarie è stato predisposto un apposito questionario, rivolto esclusivamente ai soggetti istituzionali, che pu├▓ essere scaricato dal presente sito.

Vai alla pagina del questionario

» BANCHE DATI

Banche dati sui Rifiuti Urbani e sui Rifiuti Speciali
Banche dati
Le banche dati sui rifiuti urbani e speciali raccolgono ed organizzano i dati rilevati ed elaborati dall'Istituto, rendendoli liberamente consultabili e scaricabili.
I dati sono acquisiti grazie al contributo delle sezioni regionali o provinciali del Catasto e, in generale, di tutti i soggetti pubblici detentori dell'informazione, nonché attraverso l'elaborazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) e sono pubblicati con cadenza annuale ai sensi dell'articolo 189, comma 6 del d.lgs. n. 152/2006.

» Le banche dati sui Rifiuti urbani (si veda voce Rifiuti Urbani del menù di navigazione) contengono le informazioni sulla produzione e raccolta differenziata (sino al dettaglio comunale), sui costi di gestione dei servizi di igiene urbana (dettaglio regionale) e sugli impianti di gestione (dettaglio per singolo impianto).

» Le banche dati sui rifiuti speciali (si veda voce Rifiuti Speciali del menù di navigazione) contengono le informazioni sulla produzione e gestione con dettaglio regionale.

Vai alle banche dati sui Rifiuti Urbani

Vai alle banche dati sui Rifiuti Speciali


Elenco Nazionale Autorizzazioni e Comunicazioni Ai sensi della normativa vigente, le amministrazioni competenti al rilascio delle autorizzazioni ordinarie ed in procedura semplificata sono tenute a trasmettere le relative informazioni al Catasto dei rifiuti, attraverso il Catasto telematico e secondo specifici standard concordati con Ispra.
Le suddette informazioni sono inserite dall'Istituto in un elenco nazionale, accessibile al pubblico. Tale elenco è liberamente consultabile nel presente sito (si veda voce Elenco Autorizzazioni del menù).

Vai alla sezione contenente l'Elenco Nazionale Autorizzazioni e Comunicazioni


» NEWS

06/02/2018
Disponibili per il download le tabelle con i dati annuali di tutti i comuni Nella Sezione contenente le Banche dati suilla produzione e raccolta differenziata dei Rifiuti Urbani è stata inserita una specifica pagina per il download di tutti i dati comunali. Le tabelle coprono l'intera serie storica 2010-2016.

Per accedere alla pagina: Rifiuti urbani » Produzione e raccolta RU » Download

18/01/2018
Pagine costi
On line i dati sui costi di gestione dei servizi di igiene urbana
Gli indicatori analizzati e pubblicati sono:
  • costi annui pro capite e per chilogrammo di rifiuto relativi alla gestione dei rifiuti urbani differenziati;
  • costi annui pro capite e per chilogrammo di rifiuto relativi alla gestione dei rifiuti urbani indifferenziati;
  • costi annui pro capite e per chilogrammo di rifiuto relativi alla gestione totale dei rifiuti urbani.
Per accedere alle pagine sui costi di gestione dei rifiuti urbani: Rifiuti urbani » Costi Gestione RU

24/11/2017
Pagine gestione
Aggiornate le pagine sulla gestione dei rifiuti urbani e speciali
Le pagine sulla gestione dei rifiuti urbani e l'intera sezione dei rifiuti speciali sono state arricchite di nuovi grafici.
La parte relativa alla gestione dei rifiuti urbani è stata, inoltre, implementata con specifiche pagine contenenti i dati regionali ripartiti per tipologia impiantistica: compostaggio, trattamento integrato aerobico e anaerobico, digestione anaerobica, trattamento meccanico biologico (TMB), incenerimento, coincenerimento, smaltimento in discarica.
Per accedere alle nuove pagine sulla gestione dei rifiuti urbani: Rifiuti urbani » Gestione RU » Dettaglio regionale » Regione

31/10/2017
Rapporto Rifiuti Urbani 2017
Pubblicata la XIX edizione del Rapporto Rifiuti Urbani
Contenuti del Rapporto:
  • contesto europeo,
  • produzione e raccolta differenziata dei rifiuti urbani,
  • gestione dei rifiuti urbani,
  • imballaggi e rifiuti di imballaggio, monitoraggio,
  • analisi e valutazioni economiche del sistema tariffario,
  • valutazione dei costi di gestione dei servizi di igiene urbana,
  • pianificazione territoriale,
  • appendice con i dati regionali di dettaglio sulla produzione e gestione dei rifiuti urbani
Vai al Rapporto

Ultimi aggiornamenti dei dati sui rifiuti urbani e speciali
Ultimi dati disponibili sulla produzione e raccolta dei rifiuti urbani: anno 2016 (aggiornati ad ottobre 2017).

Ultimi dati disponibili sulla gestione dei rifiuti urbani: anno 2016 (aggiornati ad ottobre 2017).

Ultimi dati disponibili sui costi di gestione dei rifiuti urbani: anno 2016 (aggiornati a ottobre 2017).

Ultimi dati disponibili sulla produzione dei rifiuti speciali: anno 2015 (aggiornati a luglio 2017).

Ultimi dati disponibili sulla gestione dei rifiuti speciali: anno 2015 (aggiornati a luglio 2017).

COS'È IL CATASTO DEI RIFIUTI
Il Catasto dei rifiuti è stato istituito dall'articolo 3 del decreto legge 9 settembre 1988, n. 397, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 1988, n. 475. L'articolazione e le funzioni del Catasto sono individuate dall'articolo 189 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.
Il Catasto è organizzato in una Sezione nazionale, presso l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), e in Sezioni regionali o delle Province autonome di Trento e di Bolzano, presso le Agenzie regionali e delle Province autonome per la protezione dell'ambiente.
L'Ispra ha organizzato la Sezione Nazionale per via informatica, attraverso la costituzione del Catasto telematico, che intende fornire un quadro conoscitivo completo, costantemente aggiornato e facilmente accessibile in materia di rifiuti.