Produzione e gestione dei rifiuti spceiali - Catasto Nazionale Rifiuti - ISPRA
Home » Rifiuti Speciali

Banche dati sui rifiuti speciali

Le banche dati sui rifiuti speciali (RS) del Catasto nazionale contengono le informazioni, sino al dettaglio regionale, su:
Periodo di riferimento dei dati sulla produzione dei rifiuti speciali: 2014-2018. Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2020 (dati 2018)
Periodo di riferimento dei dati sulla gestione dei rifiuti speciali: 2014-2018. Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2020 (dati 2018)

» ALCUNI DATI DI SINTESI SUI RIFIUTI SPECIALI
Andamento della produzione dei rifiuti speciali

Vai ai dati di produzione dei rifiuti speciali Vai

Numero di impianti di gestione dei rifiuti speciali, anno 2018

Vai ai dati di gestione dei rifiuti speciali Vai

Ripartizione percentuale della gestione dei rifiuti speciali, anno 2018

Vai ai dati di gestione dei rifiuti speciali Vai

Andamento della percentuale di recupero di materia dei rifiuti speciali rispetto al totale gestito

Vai ai dati di gestione dei rifiuti speciali Vai

Andamento delle percentuali di riciclaggio dei rifiuti da costruzione e demolizione

Vai ai dati di gestione dei rifiuti speciali Vai

Andamento delle percentuali di reimpiego e riciclaggio dei veicoli fuori uso

Vai ai dati di gestione dei rifiuti speciali Vai

Ripartizione percentuale della gestione dei fanghi di depurazione delle acque reflue urbane, anno 2018

Vai ai dati di gestione dei rifiuti speciali Vai

Vai alla pagina iniziale delle banche dati sui Rifiuti Speciali Vai

Definzione di rifiuti speciali

Ciclo gestione rifiuti speciali Ai sensi della normativa vigente, i rifiuti sono classificati, secondo l'origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali e, secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi. Sono definiti rifiuti speciali (si veda articolo 184, comma 3 del d.lgs. n. 152/2006):
    a) i rifiuti prodotti nell'ambito delle attività agricole, agro-industriali e della silvicoltura, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2135 del Codice civile, e della pesca;
    b) i rifiuti prodotti dalle attività di costruzione e demolizione, nonché i rifiuti che derivano dalle attività di scavo, fermo restando quanto disposto dall'articolo 184-bis;
    c) i rifiuti prodotti nell'ambito delle lavorazioni industriali se diversi da quelli di cui al comma 2;
    d) i rifiuti prodotti nell'ambito delle lavorazioni artigianali se diversi da quelli di cui al comma 2;
    e) i rifiuti prodotti nell'ambito delle attività commerciali se diversi da quelli di cui al comma 2;
    f) i rifiuti prodotti nell'ambito delle attività di servizio se diversi da quelli di cui al comma 2;
    g) i rifiuti derivanti dall'attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue, nonché i rifiuti da abbattimento di fumi, dalle fosse settiche e dalle reti fognarie;
    h) i rifiuti derivanti da attività sanitarie se diversi da quelli all'articolo 183, comma 1, lettera b ter);
    i) i veicoli fuori uso.

Uno schema semplificato del ciclo di gestione dei rifiuti speciali (RS) è riportato in figura.

I dati sulla produzione e gestione degli RS sono elaborati e pubblicati annualmente da ISPRA. Per maggiori informazioni sulla navigazione dei dati si può fare riferimento alla pagina Guida alla navigazione Banche dati.





:: Ultima modifica della struttura della pagina: 22.12.2020 ::


Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'Informativa sulla privacy
Cliccando su 'Ok' acconsenti all'uso dei cookie.

Privacy

Area riservata

Accessi al sito